Zona CUP - Ospedale di Udine

2012 - Udine (UD)

L'approccio architettonico di questo lavoro fu molto complesso per la difficoltà di approccio ad un edificio esistente di estremo valore architettonico. L'edificio infatti risale agli anni '30 e fu realizzato dall'arch. Marconi.

Committente: Azienda Ospedaliera Santa Maria della Misericordia di Udine

Sicurezza sismica: esistente 

Importo lavori: 450.000€

Il progetto prevedeva la ristrutturazione interna degli spazi posti al piano terra del Padiglione I dell' Ospedale di Udine. L'esigenza dell'Amministrazione appaltante fù l'ampliamento dei posti a disposizione degli utenti esterni che accedono ogni giorno ai servizi di prenotazione esami e ritiro referti. Nel progetto quindi è stata studiata una disposizione degli spazi maggiormente fruibile, in particolare sono stati ripensati i servizi igienici, distribuendoli in modo uniforme e congruo fra utenti ed esterni. Una delle caratteristiche principali di tutto l'intervento è stato il miglioramento ambientale per le persone, non solo da un punto di vista architettonico ma soprattutto impiantistico. E' stato introdotto un sistema di riscaldamento radiante a soffitto, abbinato ad un sistema di immissione ed estrazione dell'aria. Particolare cura è stata prestata alla progettazione acustica dell'ambiente.

Prestazioni:

  • Progetto Definitivo, Esecutivo architettonico;
  • Progetto impiantistico;
  • Direzione lavori
  • Coordinamento sicurezza in fase di progettazione ed esecuzione

ATP

  • Studio Azzali snc con Francesco Azzali (capogruppo)
  • Marpillero e Associati con arch. Paolo Marpillero e arch. Roberto Saccavini
  • ing. Monica Tasin

Tags: Ristrutturazione, Direzione Lavori, Coordinatore sicurezza, Interior Design, Progettazione energetica, Progettazione Architettonica